Trasparenza

In questa Sezione sono riportate le informazioni previste dal d.lgs  14 marzo 2013, n. 33 (Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni), in quanto compatibili con la natura giuridica del Fondo Comuni Confinanti (articolo 1, comma 2 del d.lgs. 30 marzo 2001, n. 165 - Norme generali sull'ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche) e per quanto rilevanti nei confronti dell'attività istituzionale del Fondo medesimo.

 

DISPOSIZIONI GENERALI

La normativa di riferimento per il funzionamento del Fondo: Normativa/Documentazione

 

ORGANIZZAZIONE

Organi di indirizzo politico-amministrativo

Il Comitato paritetico per la gestione dell'Intesa per il Fondo Comuni Confinanti è composto:

  • dai Presidenti pro tempore delle Regioni Lombardia e del Veneto;
  • dal Ministro per gli affari regionali e le autonomie; 
  • dai Presidenti delle Province autonome di Trento e di Bolzano, 

o dai rispettivi delegati.

Partecipano ai lavori del Comitato i Presidenti delle Province di Belluno e Sondrio con diritto di voto. Sono invitati a partecipare ai lavori del Comitato tre rappresentanti dei sindaci dei 48 comuni confinanti senza diritto di voto.

Ai componenti dell'organismo di gestione dell'Intesa non spetta alcun compenso. Gli oneri connessi alla partecipazione alle riunioni dello stesso sono a carico dei rispettivi soggetti e organi rappresentati, i quali provvedono sugli ordinari stanziamenti di bilancio e comunque senza nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica.

 

Componenti del Comitato

Nominativo Ruolo Riferimenti
Sen. Paolo Saviane Delegato del Ministro per gli affari regionali e le autonomie – PRESIDENTE DEL COMITATO Senato della Repubblica
Ass.re Massimo Sertori Assessore agli Enti locali, montagna e piccoli comuni della Regione Lombardia delegato del Presidente della stessa Regione Regione Lombardia
Dott. Roberto Ciambetti Presidente del Consiglio regionale della Regione del Veneto delegato del Presidente della stessa Regione Regione Veneto
Dott. Maurizio Fugatti Presidente della Provincia autonoma di Trento Provincia autonoma di Trento
Dott. Arno Kompatscher Presidente della Provincia autonoma di Bolzano Provincia autonoma di Bolzano
Dott. Roberto Padrin Presidente della Provincia di Belluno Provincia di Belluno
Dott. Elio Moretti Presidente della Provincia di Sondrio Provincia di Sondrio
Massimiliano Adamoli Sindaco del Comune di Dolcè, in rappresentanza dei sindaci dei 48 comuni confinanti Comune di Dolcè
     
Federico Venturini Sindaco del Comune di Magasa, in rappresentanza dei sindaci dei 48 comuni confinanti Comune di Magasa
 

Alle sedute del Comitato assiste abitualmente Marco Staunovo Polacco, sindaco del Comune di Comelico Superiore, quale comune confinante con la provincia di Bolzano.

************************************************

La Segreteria tecnica del Comitato è composta da sette componenti individuati nei segretari o nei dirigenti generali o loro delegati in rappresentanza che partecipano alle attività con oneri a carico delle Amministrazioni di appartenenza:

  • del Ministro per gli affari regionali e le autonomie;
  • della Provincia autonoma di Trento;
  • della Provincia autonoma di Bolzano;
  • della Regione Lombardia;
  • della Regione del Veneto;
  • della Provincia di Belluno; 
  • della Provincia di Sondrio.

La Segreteria tecnica è retta dal rappresentante della Provincia autonoma di Trento e ha sede presso la stessa Provincia, salvo che, tramite separato accordo tra il Ministero per gli affari regionali e le autonomie e le Province di Trento e di Bolzano, non sia diversamente stabilito (art. 4 Intesa 19 settembre 2014, modificata in data 30 novembre 2017).

 

Componenti della Segreteria tecnica:

Nominativo Ruolo Riferimenti
Dott. Sergio Bettotti Dirigente generale del Dipartimento Artigianato, Commercio, Promozione, Sport e Turismo della Provincia autonoma di Trento, in rappresentanza della stessa Provincia – COORDINATORE DELLA SEGRETERIA TECNICA Provincia autonoma di Trento
Ing. Maurizio Mazagg Direttore dell'e Ufficio tecnico strade centro-sud della Provincia autonoma di Bolzano, in rappresentanza della stessa Provincia Provincia autonoma di Bolzano
- Delegato del Capo del Dipartimento per gli affari regionali, le autonomie e lo sport presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, in rappresentanza del Ministro per gli affari regionali e le autonomie  
Dott. Alessandro Nardo Dirigente Programmazione e Progetti Integrati per lo Sviluppo delle Aree Montane e Dirigente della sede territoriale di Sondrio della Regione Lombardia, in rappresentanza della stessa Regione Regione Lombardia
Ing. Marco d'Elia Direttore U.O. Infrastrutture, strade e concessioni – Area Tutela e Sviluppo del territorio della Regione del Veneto delegato del Segretario Generale della Programmazione ed in rappresentanza della stessa Regione (componente effettivo) Regione Veneto
Arch. Eleonora Malengo P.O. Viabilità locale e itinerari ciclabili - Area Tutela e Sviluppo del territorio della Regione del Veneto delegata del Segretario Generale della Programmazione ed in rappresentanza della stessa Regione (componente supplente) Regione Veneto
Dott.ssa Daniela De Carli Segretario Generale della Provincia di Belluno, in rappresentanza della stessa Provincia Provincia di Belluno
Dott. Cesare Pedranzini Segretario generale della Provincia di Sondrio, in rappresentanza della stessa Provincia (componente effettivo) Provincia di Sondrio
Dott. Evaristo Pini Dirigente del Settore Programmazione Integrata, Turismo, Cultura, Istruzione, Formazione, Lavoro e Politiche Sociali della Provincia di Sondrio, in rappresentanza della stessa Provincia (componente supplente) Provincia di Sondrio

 

CONSULENTI E COLLABORATORI
  CV - Martina Bertoldi [739,04 kB] 
  CV - Giuseppe Laiti [55,37 kB] 
  CV - Ierma Sega [1,15 MB] 
 PERSONALE

L'art. 4 co. 1 dell'Intesa prevede che la Provincia autonoma cui spetta il coordinamento assicuri le funzioni di supporto alla Segreteria tecnica anche mediante l'apertura di uno Sportello dedicato. Il costo del personale esclusivamente impiegato per lo Sportello dedicato grava sulla quota prevista dall'art. 6 co. 1 lett. e) dell'Intesa medesima. 

PROVVEDIMENTI

I provvedimenti relativi al Fondo Comuni Confinanti sono costituiti da:

  • le deliberazioni del Comitato paritetico per la gestione dell'Intesa;
  • le determinazioni assunte dal Presidente del medesimo Comitato.

 

BANDI DI GARA E CONTRATTI

In questa sezione sono pubblicati i bandi di gara e i dati relativi all'attività contrattuale del Fondo Comuni Confinanti.

  • i bandi di gara:

gara telematica ad invito

  • aggiudicazioni:
Stazione Appaltante Ditta aggiudicataria Denominazione centro di costo Codice di individuazione dell'appalto (CIG) Tipo contratto (solo importi>40000 Euro) Oggetto Data aggiudicazione Data conclusione Importo a base di gara Importo di aggiudicazione (compresa sicurezza) Provvedimenti
Provincia Autonoma di Trento Ginevra Communication S.r.l. Dipartimento cultura, turismo, promozione e sport ZC31F3A987   Servizio di creazione di un modello di comunicazione per la presentazione dei risultati del Fondo Comuni Confinanti per un importo netto di Euro 19.353,75 05/09/2017 31/10/2017 19.353,75 19.353,75
Provincia Autonoma di Trento Denis Dal Soler Dipartimento cultura, turismo, promozione e sport Z6415A4D7C   Servizio di Project Management per l'avvio dei primi interventi di cui all'art. 6, comma 1, lettere a), b) e c) dell'Intesa per il Fondo Comuni Confinanti 07/10/2015 30/10/2016 36.000,00     36.000,00
Provincia Autonoma di Trento Kinè società cooperativa sociale Dipartimento cultura, turismo, promozione e sport Z8C172A361   Fornitura del sito web del Comitato Paritetico di gestione dell'Intesa Fondo Comuni Confinanti 16/12/2015 16/03/2016 14.100,00    14.100,00

 

TIPI DI PROGETTUALITÀ FINANZIATE (O COFINANZIATE) DA COMITATO PARITETICO - FONDO COMUNI CONFINANTI 

Il Fondo Comuni Confinanti, tramite il Comitato paritetico per la gestione dell’Intesa, destina su base annua le risorse finanziarie di cui all’art. 2, comma 117, della legge 23 dicembre 2009, n. 191 (e ss.mm.ii) alla realizzazione degli interventi previsti dall’art. 6, comma 1, lett. a), b), c) e d) dell’intesa stessa.

Le progettualità finanziate sono approvate da deliberazioni del Comitato paritetico, pubblicate nella sezione “Documentazione”  - Deliberazioni del sito web e sono distinte in:

Progettualità d’ Area Vasta

Tali interventi strategici, riguardanti il periodo 2013 – 2018, derivano da processi di concertazione con i territori della Lombardia e del Veneto. I finanziamenti sono destinati a:

– interventi riferiti ai territori dei comuni confinanti e contigui, riguardanti progettualità di natura strategica o di particolare rilevanza per le Regioni o le Province autonome anche di carattere pluriennale;

– interventi a valenza anche sovraregionale, sempre riferiti ai territori di confine, ma riguardanti ambiti, progetti o iniziative di interesse bilaterale, anche ricompresi in accordi di programma già in essere.

Si riporta l’elenco completo ed aggiornato dei Progetti d’Area Vasta:

Progetti tramite Avvisi Pubblici

Tali progettualità riguardano i periodi 2010 – 2012 (finanziati tramite l’Organismo di Indirizzo – ODI, originariamente previsto dal D.P.C.M 14.01.2011) e 2013 – 2019 (finanziati dal Fondo Comuni Confinanti) e sono interventi di valenza prevalentemente locale, presentati sulla base di Avviso pubblico dai Comuni confinanti con le Province autonome di Trento e Bolzano fino alla concorrenza di un importo massimo annuale di euro 500.000,00 ciascuno, anche come quota parte di progetti pluriennali.

Si riporta l’elenco completo e aggiornato dei Progetti su Avviso: