103 i progetti approvati dal Comitato paritetico per la gestione dell'Intesa per il Fondo Comuni Confinanti riunitosi lunedì 28 novembre a Trento.

103 i progetti approvati dal Comitato paritetico per la gestione dell'Intesa per il Fondo Comuni Confinanti riunitosi lunedì 28 novembre a Trento.

Il Comitato paritetico per la gestione dell'Intesa per il Fondo Comuni Confinanti, presieduto dall'on. Roger De Menech, nella seduta di lunedì 28 novembre ha approvato 103 progetti per più di 215 milioni di euro di cofinanziamento e per investimenti complessivi pari a 335 milioni suddivisi tra le province di Belluno, Brescia, Verona e Vicenza. Si va dunque a completare quasi interamente il percorso avviato nel mese di luglio 2016 con l'approvazione della programmazione strategica della provincia di Sondrio e del primo stralcio di progettualità delle altre quattro province nonchè ad implementare il processo positivo legato alla gestione dei fondi messi a disposizione dei singoli comuni (a bando) che vede ad oggi, liquidazioni dei finanziamenti per più di 45 milioni di euro.
I progetti approvati, frutto di una lunga concertazione avviata nei primi mesi del 2015, delineano le strategie adottate dai diversi ambiti provinciali che si sono posti quale obiettivo primario la riduzione dello spopolamento montano ed il miglioramento delle condizioni di vita e dei servizi attraverso interventi volti al miglioramento ed alla messa in sicurezza dei collegamenti su strada, attraverso azioni di valorizzazione ambientale e turistica che puntano sia sui servizi offerti sia sulle infrastrutture (impianti di risalita, piste ciclabili, centri benessere) per arrivare ad iniziative più focalizzate sul servizio al cittadino, soprattutto in ambito socio-sanitario.
I progetti sono stati approvati all'unanimità dai membri del Comitato Paritetico presenti alla seduta che hanno riconosciuto la bontà dei risultati raggiunti.
Il Presidente della Provincia Autonoma di Trento Ugo Rossi, in particolare, ha espresso la propria soddisfazione per il lavoro fatto sottolineando il valore dell'innovazione introdotta dal Comitato rispetto all'uso delle risorse, che ha portato i sindaci a confrontarsi e a lavorare insieme all'interno di una comune visione strategica.
Uguale soddisfazione hanno manifestato i rappresentanti della Regione Veneto e della Regione Lombardia che al contempo hanno voluto anche sottolineare il fatto che i risultati raggiunti sono stati possibili grazie alla disponibilità delle Province Autonome di Trento e Bolzano che hanno saputo ascoltare e capire le esigenze dei comuni di confine.
Il Presidente De Menech ha concluso la seduta esprimendo il proprio ringraziamento nei confronti di tutti gli attori che in un'unione d'intenti hanno reso possibile tale risultato e ha rivolto un'attenzione particolare al lavoro fatto dai veri protagonisti del Fondo, i Sindaci dei Comuni di confine, che hanno saputo capire la portata della programmazione strategica per i loro territori di appartenenza.
Per fare il punto e tracciare un bilancio del 2016 il Presidente De Menech intende convocare quanto prima un incontro con tutti sindaci dei Comuni di prima e seconda fascia per poter affrontare il nuovo anno partendo dalle esigenze dei territori coinvolti.

  30 Novembre 2016